serigrafia
Blog

La stampa serigrafica

Per stampare le nostre t-shirt abbiamo scelto di affidarci a un fornitore che utilizza la stampa serigrafica. Rispetto ad altre tecniche, come la stampa a caldo o quella digitale diretta, la stampa serigrafica permette di rendere in maniera estremamente definita dettagli e particolari. Il termine “serigrafia” deriva dalla parola latina “seri”, seta, unita a quella greca “grafèin”, scrivere, perché il primo tessuto utilizzato per questo tipo di stampa è stato proprio la seta. Per le nostre t-shirt, però, abbiamo scelto un cotone Jersey di ottima qualità.

Come funziona la stampa serigrafica? È un processo di stampa di tipo permeografico, che utilizza come matrice un tessuto in poliestere teso su un telaio. Alcune aree della matrice vengono impermeabilizzate, in modo che l’inchiostro filtri solo attraverso gli spazi rimasti liberi. Basta una leggera pressione per far passare il colore sulla t-shirt.

Il processo di stampa comincia con la preparazione dei lucidi che costituiranno la base di stampa. Questa fase è importantissima perché il risultato finale dipende dalla perfetta rifinitura delle pellicole.

Una volta pronti, i lucidi vengono bagnati con un’emulsione fotosensibile e posizionati sui telai. I telai vengono poi esposti a una fonte di luce ultravioletta che solidifica la fotoemulsione nelle aree della matrice non coperte dal lucido. A questo punto i telai vengono sottoposti a lavaggio con acqua che elimina l’emulsione nelle aree dove non si è solidificata.

Impieghiamo inchiostri a base plastica specifici per la serigrafia. Applichiamo il colore in strati più spessi rispetto alla stampa digitale, in modo da avere tonalità brillanti e coprenti anche su tessuti scuri. I colori vengono trasferiti uno per volta e questo permette di ottenere immagini più nitide con contorni netti e definiti. Gli inchiostri sono forniti da aziende europee che certificano di non utilizzare piombo e ftalati.

Per stampare le t-shirt utilizziamo una giostra manuale Anatol a 8 colori e 8 piani e due giostre automatiche, una a 4 colori e 8 piani modello Alfa e una a 6 colori e 14 piani modello Beta.

L’ultima fase è il passaggio in forno per fissare i colori: il nostro fornitore impiega un forno SER.TEC che asciuga dolcemente l’inchiostro senza compromettere l’elasticità dei tessuti.