Abbey
Blog

Abbey: i Van Orton reinterpretano una delle copertine più iconiche della storia del pop

Il duo di designer piemontesi torna a collaborare con T-Shirt.it con un artwork dedicato all’iconica copertina di Abbey Road.

I gemelli Stefano e Marco hanno la grande capacità di riuscire a dare una nuova vita a immagini che già sono entrate nel nostro immaginario. Era successo ad esempio con la serie “Sislove”, che reinterpretava in chiave ‘pop’ celeberrimi scatti dedicati all’amore.

Come i tre artwork già presenti nella collezione di T-Shirt.it, anche Abbey fa parte della Icons Collection, la raccolta che comprende le immagini realizzare nel biennio 2014-2015 dedicate ai ricordi dei due designer.

Classe 1983, i due Van Orton hanno ricordi che risulteranno familiari a tutti coloro che sono stati bambini fra gli anni Ottanta e Novanta: si va dal signor Spock a Super Vicky fino al cervello di scimmia semifreddo (direttamente da Indiana Jones e il tempio maledetto), passando per Skeletor, Trainspotting Renton e Wish You Were Here.

Con Abbey Road facciamo un salto indietro di qualche anno, fino al 1969.

Abbey Road

Era l’8 agosto. I Beatles sono negli studi della EMI, su Abbey Road, per registrare quello che rimarrà il loro ultimo album in studio. I tempi sono stretti e al fotografo Ian Macmilian vengono concessi appena 10 minuti per realizzare lo scatto che dovrà diventare la copertina dell’album. L’idea è di Paul McCartney: viene posizionata una scala in mezzo alla strada e Macmilian immortala 6 volte i Beatles mentre attraversano le strisce pedonali davanti agli studi. A scegliere lo scatto, il quinto della serie (il terzo, secondo altre fonti), è lo stesso McCartney.

La scena è completamente improvvisata, non c’è alcun tipo di artificio o di costruzione scenica. Eppure quello scatto riesce a descrivere alla perfezione l’essenza stessa di una band che ha fatto la storia della musica leggera mondiale.

AbbeyRoad

I look dei Beatles sono assolutamente casuali, eppure sembrano studiatissimi: John Lennon, vestito di bianco, gran sacerdote e ministro del culto della band di Liverpool; Ringo Starr, completamente vestito di nero, a rimarcare il carattere introverso e il personaggio di “Beatles triste”; Paul McCartney, con un completo grigio, scalzo, il più sensibile, il più affabile fra i Fab Four; a chiudere la fila George Harrison, tutto vestito in jeans, il chitarrista delicato, elegante e timido, spalla perfetta per le personalità prorompenti di Lennon e McCartney. Sullo sfondo uno scorcio di un quartiere borghese della Londra anni Sessanta.

Le stesse atmosfere rivivono in chiave decisamente pop e moderna nella t-shirt dei Van Orton Design che trovate qui in vendita nelle versioni da uomo e da donna.

Related Posts